Lago Weissensee, un sorriso nell’anima

In qualunque stagione lo si visiti, il lago Weissensee nella sua spettacolarità offre un clima salutare, un paesaggio autentico e soprattutto una grande tranquillità

Testo e foto di Stefania Mezzetti

 

 

L’arco alpino e le catene montuose in genere sono vere e proprie sentinelle dei cambiamenti climatici e ambientali. Uno straordinario laboratorio a cielo aperto: le montagne nel cuore d’Europa abitate da millenni sono piene di testimonianze e cronache storiche, ricche di ambienti differenti nello spazio di poche di chilometri dagli habitat mediterranei ai profondi ghiacciai.

Un ambiente prezioso che va preservato dall’inquinamento e dai fenomeni di urbanizzazione e spopolamento, con una sana politica fatta di energie rinnovabili e decarbonizzazione, efficienza energetica, mobilità dolce, autoproduzione e filiera corta nel settore agroalimentare. Un’attitudine che trova terreno fertile nella cultura alpina, sviluppatasi in un ambiente severo e che da sempre ha fatto tesoro del senso della misura e della pianificazione a lungo termine.

Per questo la regione del Lago Weissensee in Carinzia, entra a pieno titolo fra le Perle Alpine, un gruppo di località sparse nell’arco Alpino il cui motivo aggregante è legato proprio ad un ecoturisimo sostenibile, l’utilizzo di energie alternative, il rispetto assoluto dell’ambiente e della natura, nonché cura e attenzione per la varietà culinaria legata alle coltivazioni locali, alla salvaguardia dei costumi e delle tradizioni (www.alpine-pearls.com)

Sulle rive del lago “bianco” dove si specchia un cielo translucido, in onore di un ritorno alle origini, come ogni primavera si svolge il festival culinario Aufwårt’n. Con questo termine antico si definisce l’arte di servire il cibo e fedelissimi alla tradizione, gli abitanti dei vecchi masi aprono le stube e le cucine agli ospiti per allietarli con delizioso cibo e bevande tipiche del territorio.

Il programma della manifestazione, che quest’anno si è svolta dal 19 al 21 maggio, abbraccia una serie di eventi su tutto il territorio comunale. Le danze si aprono con un valzer di piatti tipici a base di pesce di lago, una cena a bordo di un battello adibito a ristorante che al calar del sole transita lungo il lago, deliziando gli ospiti sia nelle papille gustative che nello spettacolo di un tramonto infuocato.

Si continua il giorno successivo con una passeggiata fra i masi e le locande a conduzione famigliare, che popolano il borgo di Techendorf, stretto attorno all’alto campanile della chiesa protestante. Un percorso gustativo che dura da mezzogiorno a sera, per assaggiare le portate di un pranzo della tradizione contadina. Cucine aperte, tavoli apparecchiati in giardini fioriti, antichi fienili ristrutturati, le location per accogliere i visitatori si susseguono in un’atmosfera di intenso rilassamento fra degustazioni e piacevoli conversazioni; antipasti e piatti caldi, caffè e pasticcini, birra e liquori locali, gelati al miele sono le squisitezze che da sempre hanno attratto l’attenzione di ospiti e turisti.

La festa continua il giorno dopo, sulle rive del lago con un allestimento di prodotti locali tipici: dai pesci affumicati ai formaggi ai salumi tipici, al miele in una festa di colori e profumi allietata dalle note musicali della banda cittadina.

Vero evento folkloristico, l’orchestra è alloggiata su una grande zattera che navigando per un breve corso del fiume cattura l’attenzione di tutti con le note che escono gioiose dagli ottoni risplendenti al sole. La banda è una vera istituzione cittadina: fondata nel 1952 dal contadino Hans Winkler è composta da 54 elementi che indossano coloratissimi costumi tradizionali che si esibiscono in un repertorio concertistico dedicato alle opere di Hendel, Strauss e Watz.

La vallata del Weissensee, immersa nelle Alpi del Gailtal, racchiude il lago dalle acque rilucenti, di origine glaciale a 930 m di quota. Stretto fra un’alta parete di roccia, a ovest si apre verso una morfologia più dolce. Lungo 11,6 chilometri e largo solo 500 si insinua nella valle dove nella parte pianeggiante rappresenta il paesaggio coltivato, in cui si trovano le località abitate che fanno parte del comune di Weissensee. I pendii meridionali sono più scoscesi e accolgono forre e pareti a picco mentre a est si configura il paesaggio tipico dei fiordi norvegesi con ripidi fianchi boscosi. Il Parco Naturale e il lago balneabile, fanno di questa regione un vero paradiso naturalistico: il colore turchese dell’acqua, i prati fioriti dai mille colori, i boschi fitti e pieni di ossigeno lo rendono una meta turistica di rara bellezza. La Carinzia, la regione più meridionale austriaca è anche la più soleggiata e d’estate le acque del lago raggiungono temperature balneabili, dove tuffarsi come in una vera e propria piscina.

Escursioni e gite in battello, piste da trekking e ciclabili, itinerari gastronomici e naturalistici ne fanno un vero e proprio parco giochi pronto ad accogliere con le sue antiche tradizioni di ospitalità tutti coloro che vogliono trascorrere delle vere vacanze rigeneranti.

Informazioni utili:

Come tutte le località che fanno parte del network “Alpine Pearls”, Weissensee offre garanzia di mobilità sia per l’arrivo che per gli spostamenti e le attività sul posto. Oltre al trasporto pubblico, sono disponibili auto e bici elettriche, carrozze con cavalli, canoe e molti altri mezzi ecocompatibili. Si può arrivare in mobilità dolce in treno fino alla stazione di Greifenburg-Weissensee, Ferrovie Austriache OBB www.megliointreno.it. Una navetta è disponibile per raggiungere gli alberghi, previa prenotazione allo 0043800500. La “Tessera Avventura” permette di utilizzare tutti i servizi di mobilità per i turisti, oltre alle offerte e la partecipazione agli eventi in calendario www.weissensee.com/weissensee/gaestekarte-rabatte-ermaessigungen.html

Rilassanti gite in battello sono l’ideale per esplorare la natura che circonda il lago; da maggio a ottobre, la motonave Alpenperle ad alimentazione ibrida, solca placida e silenziosa le acque cristalline, effettuando otto fermate che permettono di avventurarsi lungo i sentieri attraverso il parco naturale www.weissensee-schifffahrt.at

La cittadina di Techendorf offre una infinità di alberghi, dai più esclusivi a quelli bio e per vegani fino alle caratteristiche case a conduzione famigliare. Consigliamo Haus Fischer, una graziosissima e accogliente casa vacanze con un bellissimo giardino provvisto di molo; il padrone di casa è un appassionato pescatore e tiene orgogliosamente in mostra le sue prede imbalsamate, davvero impressionante! www.fischer-weissensee.it

Ristoranti, caffè, gelaterie, trattorie….l’offerta è ampia e gustosa. Un locale simpatico che rimane aperto oltre il canonico orario di chiusura è “Senso e Vita” caffetteria, ristorante, aperitivi, situato nel piccolo centro commerciale di Techendorf.

Tutte le informazioni turistiche sul sito: www.weisensee.com

 

 

 

 

 

 

Download PDF