In carrozza

Si moltiplicano le iniziative legate al turismo ferroviario, complice la bella stagione vacanziera e un territorio ricco di paesaggi, opere d’arte, siti archeologici e antichi manieri. Il tutto condito da un festival del gusto e dei sapori che esaltano la specificità delle nostre regioni

di Stefania Mezzetti

 

 

Una nuova stagione per i treni storici della valle del Tanaro

Treni che corrono sui binari del gusto e delle bellezze naturali, per una stagione di turismo in mobilità dolce dove coinvolgere famiglie e amanti della natura. Il treno storico parte da Torino e percorre la valle del Tanaro solcando il verde corridoio vallivo che collega Ceva ad Ormea, consentendo ai turisti di immergersi nelle peculiarità naturalistiche, storiche ed enogastronomiche di un territorio eterogeneo sospeso tra Piemonte e Liguria, Italia e Francia, mare e montagna. Si inizierà il 22 luglio con partenza da Torino Porta Nuova e arrivo a Pievetta per una giornata dedicata alle famiglie e ai più piccoli (grazie alla quarta edizione de “Pievetta in fabula – A scuola con Peter Pan”) ma anche agli amanti del trekking, con un’affascinante escursione naturalistica a Garessio, inserito tra i Borghi più Belli d’Italia; il 16 settembre, invece, partenza sempre da Torino Porta Nuova con prima sosta ad Ormea e tappa prolungata a Ceva per la tradizionale Mostra Nazionale del Fungo. Il 7 ottobre prossimo, invece, giornata dedicata all’enogastronomia e ai tanti prodotti di qualità del territorio con la Sagra del Fagiolo Bianco di Bagnasco, prima di arrivare infine all’8 dicembre con il Treno di Natale a vapore Ceva-Ormea.

La Ferrovia del Tanaro, l’unica tratta ferroviaria ufficialmente turistica di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta fa parte del progetto Binari senza tempo promosso da Fondazione Ferrovie dello Stato (www.fondazionefs.it) in collaborazione con la Regione Piemonte e l’Unione Montana Alta Valle Tanaro.

Per informazioni e prenotazioni: www.piemontevic.com

 

 

Un treno speciale per il sito archeologico di Cuma

Corre lungo una ferrovia che dal cuore del centro storico del capoluogo campano, tocca tutti i centri abitati del comprensorio occidentale flegreo fino a raggiungere la costa. Il treno turistico Cuma Express porterà i visitatori verso la Terra del Mito con un biglietto unico e collegamenti rapidi, garantendo una connessione veloce e confortevole dalla storica stazione di Montesanto fino all’area flegrea.

Il sito archeologico dell’antica Cuma, la prima delle colonie di popolamento greche in Occidente, presenta ancora ben visibili l’acropoli con i Templi di Apollo e di Giove e il cosiddetto Antro della Sibilla, riferito dalla tradizione al culto oracolare di Apollo.

Nella Crypta Romana o rotta di Cocceio, c’era il collegamento con il porto sul mare al Portus Iulius sui laghi d’Averno e di Lucrino. Visibili sono anche i resti della città bassa, con i Templi italici del Foro ed i grandiosi ruderi di un edificio termale detto Masseria del Gigante, l’anfiteatro di recente riportato alla luce, nonché l’Arco Felice, impiantato sul valico che fu aperto nel monte Grillo, confine orientale della città antica, per il passaggio della antica via Domitiana. Lungo la costa a nord della città, presso la collina di Torregaveta, sopravvivono i resti della sontuosa villa marittima del I secolo d.C.

Elettrotreni di ultima generazione, gli ET500, saranno utilizzati in questo percorso con 4 corse, in andata e ritorno, nelle domeniche e nei festivi dal 1 luglio al 30 settembre. Le fermate intermedie sono nelle stazioni di Mostra, Pozzuoli, Fusaro e Torregaveta e il viaggiatore potrà salire e scendere con lo stesso biglietto, visitando i maggiori siti del Parco Archeologico dei Campi Flegrei

I biglietti costeranno al massimo 10 euro, saranno acquistabili on-line e comprenderanno l’ingresso ai monumenti dell’area flegrea.

La collaborazione tra EAV (Ente Autonomo Volturno) e Parco Archeologico dei Campi Flegrei rientra tra le operazioni per migliorare le risorse, organizzare i servizi e generare capacità di attrazione, inserendo questa preziosa area come meta di successo nei circuiti turistici http://parcoarcheologicocampiflegrei.beniculturali.it/

 

 

Con il trenino nei castelli più suggestivi della valle delle Terme di Comano

Nella valle delle terme specializzate nella cura della pelle, in un paesaggio verde inframmezzato da decine di piccoli borghi contadini dal fascino inalterato, tracce del passato che riaffiorano nei siti archeologici e negli antichi manieri, i costumi e le usanze di un tempo che rivivono. Uno stile di vita slow respirando l’aria della Riserva Biosfera Unesco.

Il 15 settembre parte Castellando, tour guidato in trenino, tra collezioni e antiche residenze nobiliari, arredi e vecchie mura, simboli del potere del Principato Vescovile di Trento o delle famiglie più prestigiose del territorio. Imperdibili il castello di Stenico, per secoli abitato dal Capitano delle Giudicarie, di proprietà del Principato Vescovile di Trento, oggi sede museale staccata del Castello del Buonconsiglio di Trento, arroccato sulla collina da cui si ammira un paesaggio mozzafiato e Castel Campo, immerso nel bosco a fondo valle, antica residenza della nobile famiglia dei conti da Campo e oggi residenza privata.

Il programma completo prevede la visita al Castello di Stenico, un pranzo presso il ristorante tipico Dologno, all’ex chiostro francescano di Campo Lomaso, a Castel Campo (aperitivo al castello con prodotti dell’Azienda Agricola Castel Campo) e un suggestivo rientro con vista panoramica sulla zona del Lomaso con Castel Spine (antica residenza della nobile famiglia dei conti d’Arco, oggi residenza privata).

Tutte le informazioni su sito: www.visitacomano.it/it/eventi-principali/castellando

 

 

Treni e promozioni estive

Trenitalia con l’entrata in vigore dell’orario estivo, cambia la programmazione oraria e prendono il via speciali promozioni per famiglie, giovani, anziani e viaggi pet friendly. Il tutto all’insegna di un turismo sostenibile, conveniente, sicuro e di qualità con oltre 110 fermate aggiuntive stagionali di Frecce, InterCity e Freccialink nelle più gettonate mete balneari e montane.

Le promozioni estive prevedono speciali sconti del 30%, con l’offerta “Insieme”, per gruppi fino a 5 persone; altri sconti dal 30 al 50% per giovani under 30 e senior over 60 con l’offerta “Young” e “Senior”; gratuità completa per minori di 15 anni accompagnati grazie a “Bimbi gratis”; un particolare servizio di accompagnamento per le persone anziane che possono così muoversi da sole e la possibilità di portare il proprio cane in vacanza con sé ad agosto viaggiando al prezzo simbolico di 5 euro.

La vocazione turistica trova piena conferma con il potenziamento dei collegamenti estivi verso le principali mete vacanziere: dal Cilento a Scalea e a Maratea, da Riccione a Rimini e a Cattolica, da Senigallia a Giulianova e Vasto San Salvo, da Monopoli a Fasano da Ostuni a Polignano a Mare.

Prende il via un nuovo collegamento Frecciarossa Milano – Ancona nel fine settimana che consente di collegare Milano con la riviera Adriatica, con fermate a Rimini, Riccione e Pesaro. L’integrazione con le 6500 corse regionali gestite da Trenitalia consentirà inoltre di ampliare questo network raggiungendo 32 siti Unesco, 25 tra i “Borghi più belli d’Italia”, 8 Parchi Nazionali, e oltre 90 tra spiagge, centri di benessere, mete montane e termali. In tutto più di 500 luoghi di grande attrazione turistica www.trenitalia.com

 

 

 

Download PDF