Camere da scoprire

Il nuovo di Bruxelles

Se si chiede a un belga qual’è la passeggiata più elegante di Bruxelles, la risposta è scontata: le Gallerie Reali dedicate a Saint-Hubert, tre minuti a piedi dalla Grand Place a coronare il dedalo di viuzze del centro cittadino trasformate in una sequenza ininterrotta di ristoranti e negozi di souvenir.

Nelle due gallerie coperte da una luminosa volta vetrata si allineano invece i negozi più eleganti della città, moda, antichità, cioccolato e qualche caffè con atmosfera d’epoca. Le due ali della lunga galleria sono separate da una strada, rue des Bouchers, che ricorda i macellai che anticamente aprivano qui le loro botteghe. Proprio accanto si apre una porticina che dà ingresso a una piccola hall e minimalista, che sembra quasi una galleria d’arte.

E’ l’ingresso dell’hotel des Galeries, recentissimo, con solo 23 camere disposte su quattro piani, alcune delle quali danno direttamente dentro una della gallerie. Nelle camere dal pavimento in parquet l’atmosfera è silenziosa e riservata. All’arredo moderno si associa qua e là qualche elemento artistico con firme note nel mondo del design, mobili su misura, cineserie acquistate dagli antiquari del quartiere del Sablon e ceramiche dalle figure geometriche multiple.

C’è anche un ristorante di tipo bistrò, chiamato Le Comptoir des Galeries, con ingresso dalla galleria, sotto la regia dello chef francese Benjamin Lagarde. Qui viene servita anche la prima colazione per gli ospiti dell’hotel, nel piccolo patio silenzioso e verdeggiante aperto d’estate.

Difficile immaginare un albergo più lontano dai luoghi comuni e più centrale di questo per visitare la città e i suoi musei, capitanati dal complesso dei sei Musées Royaux des Beaux Arts (www.fine-arts-museum.be). Di questi, le collezioni più conosciute e da non perdere sono gli Old Masters, tra l’altro con una collezione mozzafiato di quadri di Brueghel e altri pittori fiamminghi, il Fin de Siècle ricco di pittura, scultura, vetri, vasi e arredi Art Decò di fine Ottocento, nonché il Magritte interamente dedicato all’originale e inconfondibile artista belga.

 

Hotel des Galeries, Rue des Bouchers 28, Bruxelles, Belgio Tel. 0032 2 2137470

info@hoteldesgaleries.bewww.hoteldesgaleries.be

 

 

A Monaco nel castello

“Abitare nel castello” è il motto che caratterizza il Laimer Hof, un piccolo albergo condotto con entusiasmo dalla famiglia Roesch a Monaco, o più precisamente in periferia della città proprio accanto al castello di Nymphenburg (www.schloesser.bayern.de), residenza estiva dei re di Baviera in palazzo barocco al centro di un vasto parco alla francese, una delle mete irrinunciabili per i turisti e soprattutto per gli italiani.

La casetta di tre piani con suggestivi tetti aguzzi che ospita l’albergo si trova in uno dei quartieri più eleganti e più costosi della città, fatto tutto di piccole ville con giardino, stradine tranquille, qualche ristorante tipico.

Per raggiungere il centro cittadino con la sua vivace vita culturale, fatta di teatri, musei e istituzioni culturali come la Lenbachhaus (www.lenbachhaus.de) o Villa Stuck (www.villastuck.de) basta prendere la S-Bahn, il treno metropolitano veloce, il bus 51 oppure  una delle due linee di tram 16 o 17.

Il segreto di questo piccolo albergo a tre stelle di sole 23 camere, frequentato da una clientela internazionale, quasi sempre esaurito e sempre primeggiante nelle classifiche di Tripadvisor, è molto semplice: attenzione estrema per ogni cliente, capacità di stupire e sorprendere con un tocco amichevole e familiare, molto diverso dal trattamento standardizzato degli alberghi che appartengono a grandi catene internazionali.

Al mattino si fa un’abbondante prima colazione come è tipico in Germania in un luminoso salone al piano terra a destra dell’ingresso: nella bella stagione qualche tavolino scappa fuori all’aperto e anche nel grazioso giardinetto fronte strada. Sebastian Roesch e la moglie Alexandra si fanno in quattro per soddisfare ogni esigenza e dare consigli personalizzati secondo i gusti di ciascun ospite.

Non c’è un ristorante interno, ma nella zona a pochi minuti a piedi ci sono diversi buoni indirizzi; qui non ci sono problemi di parcheggio, che nel centro di Monaco sono invece sempre difficili. Le camere sono comode, ben equipaggiate e con collegamento internet wi-fi veloce.

Hotel Laimer Hof, Laimerstrasse 40, Monaco di Baviera, Germania –

Tel. 0049 89 1780380  info@laimerhof.dewww.laimerhof.de

 

di Leonardo Felician

 

 

Download PDF