Sudafrica, un viaggio emozionante tra attività adrenaliniche e paesaggi unici, vacanze per sportivi intraprendenti

Il modo migliore per scoprire il Sudafrica è esplorando i paesaggi unici e sperimentando le incredibili attività che ognuna delle nove province del Paese offre. Appassionati di sport adrenalinici, inguaribili romantici, amanti del mare e della natura troveranno il loro paradiso in questo angolo di mondo.

 

Nella regione dell’Eastern Cape, Jeffreys Bay è famosa per le sue onde perfette. Scoperta negli anni ’60, questa baia è diventata, da una tranquilla comunità di pescatori, una delle cinque mete preferite dai surfisti che hanno definito le sue onde le più belle del mondo. A Jeffreys Bay la stagione del surf si estende da aprile a settembre, ma il periodo migliore per cavalcare le onde corrisponde all’estate italiana, tra giugno ed agosto.

 

Il Free State è una provincia ricca di splendidi paesaggi: dalle imponenti scogliere di arenaria alle grandi distese di pianura. Gli appassionati degli sport adrenalinici possono provare l’esperienza del rafting lungo il fiume Ash nei pressi della città di Clarens. Chi invece vuole godersi un’escursione in mountain bike o una rilassante cavalcata può optare per una visita al Golden Gate Highlands National Park nella parte nord-orientale della regione, famosa per le splendide rocce dorate decorate da antiche pitture rupestri.

 

Spostandosi nella provincia del Gauteng, Soweto offre un’esperienza avventurosa ad un’altezza di 100 m. In questa zona di Johannesburg, dal 2009 i visitatori possono provare l’esperienza del bungee jumping tra le Orlando Towers in totale sicurezza, legati ad una corda elastica. Le due torri hanno avuto un ruolo significativo nella storia di Soweto: dal 1942 erano parte della centrale elettrica di Orlando, rimasta operativa fino al 1998, e dopo lo smantellamento sono rimaste intatte e dipinte con scene tradizionali della vita sudafricana.

 

Ogni anno, a partire dal mese di maggio, grandi banchi di sardine nuotano lungo la costa, avventurandosi in un viaggio dalle fredde acque del Capo alle maree più calde del Kwazulu-Natal, per poi sparire all’improvviso alla fine di luglio. Questo incredibile fenomeno naturale, noto come sardine run, è una caratteristica stagionale molto popolare tra i visitatori locali e internazionali e può essere osservato sia dalla terraferma che sott’acqua.

 

La regione di Limpopo offre paesaggi mozzafiato e la più grande riserva naturale del Sudafrica: il Parco Nazionale del Kruger. A due ore d’auto dal parco, il Magoebaskloof Canopy Tour conduce i visitatori in un viaggio indimenticabile sospesi sopra la gola del fiume Letaba. La zip line è davvero un’esperienza must try, immersi tra i suoni delle cascate e la tranquillità della natura. Prima di iniziare questo percorso nella foresta, i partecipanti – con età compresa tra i 7 e i 70 anni – ricevono tutte le attrezzature di sicurezza e preziosi consigli per seguire senza difficoltà il percorso.

 

Nella provincia di Mpumalanga si trovano le Grotte di Sudwala, le più antiche formazioni rocciose del mondo, visitabili con un tour guidato di un’ora. Queste grotte si sono formate circa 3.000 milioni di anni fa e sono ornate da splendide sculture naturali e antiche stalattiti. I più avventurosi, che non hanno paura di bagnarsi, possono scoprire le grotte – accessibili al pubblico solo a partire dagli anni ’60 – attraverso il Crystal Cave Tour di 6 ore che alterna escursioni e arrampicate lungo le pareti rocciose.

 

La regione del Western Cape propone un’esperienza adrenalinica non adatta ai deboli di cuore: le immersioni in gabbia con gli squali. È una delle attività più famose in Sudafrica ed offre l’opportunità di osservare da vicino il grande squalo bianco ed altre specie marine immerse nel proprio habitat naturale. Il momento migliore per sperimentare queste incredibili immersioni corrisponde al periodo tra aprile e ottobre e Capetown offre diversi siti eccellenti come Hout Bay, Gansbaai e Dyer Island. I partecipanti sono collocati in acqua in una gabbia protettiva che non richiede brevetti speciali. I meno avventurosi, invece, possono ammirare gli squali rimanendo sulla barca.

 

Per maggiori informazioni: www.southafrica.net

 

 

Download PDF