Per CartOrange le mete più intriganti nel 2018: Sudafrica, la Russia dei mondiali di calcio, il Vietnam, Aruba…

Una vacanza attiva ma allo stesso tempo rilassante, destinazioni lontane dal turismo di massa ma comunque sicure e attrezzate. E poi esperienze autentiche, a contatto con la natura e la cultura dei luoghi, con un interesse spiccato per le tradizioni culinarie. Sono queste le caratteristiche del “viaggio perfetto” per gli italiani secondo CartOrange, tra le più grandi aziende italiana di consulenti di viaggio.

 

Secondo Gianpaolo Romano, amministratore delegato di CartOrange, per l’anno da poco iniziato si possono scorgere alcuni trend: «Il 2018 sarà all’insegna della scoperta di mete poco conosciute dagli italiani, come il Sudafrica e la Russia centrale e orientale, ma anche della riscoperta, con percorsi alternativi, di aree già care ai nostri connazionali come il sud-est asiatico, dove emergono Indonesia e Vietnam, e i Caraibi, dove la meta di tendenza è Aruba. Non si arresta l’ascesa dell’Islanda, sempre più gettonata da qualche anno a questa parte, e sempre nell’ambito dei climi freddi si afferma sempre di più il Canada».

Ecco quindi alcune mete emergenti secondo i dati CartOrange con le esperienze più originali da poter vivere in questi Paesi.

 

Sudafrica: la natura e i vini che non ti aspetti – È la destinazione top 2018 perché offre esperienze molto varie, dall’avvistamento della fauna alle degustazioni enogastronomiche. In Sudafrica si possono esplorare ambienti naturali diversissimi, dalla Riserva Naturale di Stony Point che ospita una delle colonie di pinguini africani più grandi del mondo e lungo il tragitto è possibile avvistare le balene che si avvicinano alla costa (da giugno a novembre), a Hermanus, cittadina incastonata tra le montagne e il mare, qui si possono ammirare anche da terra le balene franche australi, che si avvicinano alla costa nei mesi dell’inverno australe. Non solo, i dintorni di Città del Capo riservano sorprese agli amanti del vino. La Elgin Valley, con le sue aziende vinicole a conduzione familiare e i suoi “Farm Stall”, tipici punti vendita diretti al pubblico delle aziende agricole locali, è un luogo ideale per un’esperienza enogastronomica.

 

Islanda: paesaggi da film e relax nelle sorgenti calde – Considerata per anni fuori dalle rotte più battute, sta vivendo un momento di grande scoperta da parte dei turisti, ma rimane ancora la meta ideale per chi ricerca una vacanza lontano dalla civiltà, a contatto con la natura e paesaggi quasi “lunari”, dove sono stati girati numerosi film e serie tv, come Game of Thrones. Ma non è solo un ambiente particolare per viaggiatori estremi: chi teme di stancarsi presto del freddo potrà trovare relax nei moltissimi bagni termali alimentati dalle sorgenti calde. I viaggiatori possono rilassarsi in affascinanti terme all’esterno e godersi la vita cittadina di Rejkjavik, conosciuta proprio per la sua vitalità.

 

Vietnam: profumi, colori e street food – È la meta emergente del 2018 per la gastronomia, la natura incontaminata e le popolazioni accoglienti. Hanoi è la città ideale per gustare i più svariati generi di street food mangiando come gli abitanti locali lungo le strade della città, passeggiando tra le vie del quartiere vecchio, colmo di negozietti di fortuna, motorini, venditori ambulanti, colori, suoni e profumi invitanti.

 

Russia: un Paese ancora tutto da esplorare – La Russia è una destinazione affascinante e sconosciuta a molti. Oltre alla Russia occidentale con le mete classiche -San Pietroburgo, Mosca e l’Anello D’Oro – esistono paesaggi quasi inesplorati, silenziosi e mistici, come il lago Bajkal, dove le onde si ghiacciano in movimento, e le aree incontaminate della Carelia, dell’Altay e del Krasnoyarsk. Vladivostok, con le sue case colorate che fanno da contrasto con una luce sempre fioca e un’atmosfera cupa, si raggiunge grazie a un viaggio indimenticabile lungo la Transiberiana. I mondiali di calcio 2018 possono essere un ottimo momento per scoprire questo Paese.

 

Aruba: un concentrato di esperienze diverse – Aruba l’isola dalle molte facce: un lato caraibico con Eagle Beach, spiaggia tranquilla e non affollata, e un lato coloniale con la capitale Oranjestad. Una nazione poco estesa, che offre in piccolo esperienze che possono accontentare tutti. La parte più occidentale dell’isola offre tutti i comfort con hotel imponenti, spiagge attrezzate e un’importante zona commerciale. La parte più selvaggia, mistica e desertica, non adatta alla balneazione è perfetta per le avventure nella natura http://www.viaggivacanze.info/newsite/2016/01/carnevale-ad-aruba-fuori-dagli-schemi-elegante-e-raffinato-ma-anche-altro/

 
Per maggiori informazioni: www.cartorange.com

 

 

 

Download PDF