Carnevale in Italia

Grandi feste e spettacolari eventi molto partecipati e sentiti: si inizia il 27 gennaio a Viareggio, poi Putignano, Ivrea, Oristano e tantissime città italiane. Ma ci si diverte alla grande anche sul lago di Costanza, nel ticinese ed a Basilea. Valide le proposte per raggiungere le città del carnevale in treno.

 

Carnevale di Viareggio: un evento in cui, per un mese interno, la città viene invasa da pazzi, folli e voci anticonformiste. Famoso per i suoi carri dissacranti e ispirati al sociale, il Carnevale rivive quest’anno per il 145esimo anno consecutivo e trasforma Viareggio in un mondo onirico in cui recarsi e distrarsi dal tran tran quotidiano.

Quest’anno saranno cinque i Grandi Corsi, ovvero le sfilate di carri allegorici, che si terranno a partire dal 27 gennaio per finire con il 17 febbraio.

Una festa di eventi, fra sfilate di giganti di cartapesta, feste notturne, spettacoli pirotecnici, veglioni, rassegne teatrali, appuntamenti gastronomici e grandi eventi sportivi. Oltre 25 ditte artigiane, con più di mille persone a lavoro, sono state impegnate tutto l’anno nella realizzazione dei carri che sfileranno: 9 carri di prima categoria, 5 di seconda 9 mascherate in gruppo, 9 maschere isolate. Alti oltre 20 metri, larghi 12, i colossi di cartapesta sono creati per stupire il pubblico con effetti coreografici straordinari. L’impatto scenografico, la cura nella modellatura e nella colorazione, la musica, il brio dei figuranti a bordo, uniti alla spettacolarità dei movimenti, che sfidano le leggi della fisica, rendono i carri dei veri teatri viaggianti, unici al mondo http://viareggio.ilcarnevale.com/

Valide le proposte de Il Grand Hotel Principe di Piemonte, realizzate per l’evento www.principedipiemonte.com

 

 

Domenica 28 gennaio, le domeniche del 4 e 11 febbraio e martedì 13 febbraio torna l’appuntamento più colorato dell’anno con le sfilate del Carnevale di Putignano: 4 settimane di divertimento, 4 corsi mascherati per ammirare i giganti di cartapesta, feste, concerti, eventi, appuntamenti culturali ed enogastronomici per vivere una Puglia che sa sempre sorprendere.

Da 624 anni a Putignano, nel cuore della Valle d’Itria, si svolge la manifestazione carnevalesca tra le più antiche d’Italia. I festeggiamenti sono iniziati già a dicembre, nel giorno di Santo Stefano con il rito pluricentenario delle ‘Propaggini’; si prosegue il 17 gennaio con la festa di Sant’Antonio Abate e la benedizione degli animali e dei prodotti tipici per proseguire con i consueti appuntamenti del giovedì. Ogni anno è una gran festa, con un programma ricco di appuntamenti che, tra sacro e profano, si alternano fino al martedì grasso (13 febbraio), giorno di chiusura del Carnevale in cui si tiene l’ultima sfilata in notturna www.carnevalediputignano.it

Al Semiramide Palace Hotel di Castellana Grotte, proposte per intenditori http://www.semiramidepalacehotel.it/

 

 

Quello di Ivrea è il più antico Carnevale storico d’Italia (il primo verbale risale al 1808), dal 10 al 13 febbraio 2018, un evento unico in cui storia e leggenda si intrecciano per dar vita a una grande festa civica popolare dal forte valore simbolico.

Lo spirito di questo evento vive nella rievocazione della sollevazione del popolo contro il Marchese di Monferrato che affamava la città. Nella leggenda fu il gesto eroico di Violetta, la figlia di un mugnaio, a liberare il popolo dalla tirannia. Ribellatasi allo ius primae noctis imposto dal barone, Violetta lo uccise con la sua stessa spada e la celebre Battaglia delle arance rievoca proprio questa rivolta. In segno di partecipazione alla festa tutti i cittadini e i visitatori, a partire dal giovedì grasso, su ordinanza del Generale, scendono in strada indossando il classico Berretto Frigio un cappello rosso a forma di calza che rappresenta l’adesione ideale alla rivolta.

Gli aranceri sono a piedi contro le armate del tiranno (gli aranceri sui carri). Per tre pomeriggi (da domenica a martedì grasso) le squadre a piedi, senza alcuna protezione, combattono contro gli aranceri sui carri, protetti da caschi di cuoio.

Tante le manifestazioni a corredo, l’evento gastronomico che chiude lo Storico Carnevale di Ivrea, in concomitanza con il primo giorno di Quaresima, è la Polenta e Merluzzo, organizzato dal Comitato della Croazia www.storicocarnevaleivrea.it

 

 

La Sartiglia (11 e 13 febbraio), è una degli eventi storici più importanti e conosciuti della Sardegna, che coinvolge in maniera profonda la città di Oristano e di cui esiste memoria documentata fin dal 1546 quando la gara equestre venne organizzata in onore dell’imperatore Carlo V. Si tiene l’ultima domenica e martedì di Carnevale, quando decine di cavalieri si lanciano al galoppo nel cuore della città vecchia, per centrare una stella appesa al centro della strada. Storicamente organizzata dai Gremi (corporazioni) dei Contadini e dei Falegnami, la Sartiglia, per tradizione, lega il numero delle stelle centrate alla bontà del raccolto dell’anno http://www.paradisola.it/sagre-sardegna/sartiglia

Per l’occasione Grimaldi Lines e Corsica Ferries, propongono interessanti agevolazioni e sconti sui collegamenti marittimi per la Sardegna https://www.grimaldi-lines.com/itwww.corsica-ferries.it

 

 

Ma i nostri cugini d’oltralpe non sono da meno per festeggiamenti e giornate dedicate…

 

La Regione internazionale del Lago di Costanza è una celebre destinazione turistica nel cuore dell’Europa. Incastonata tra Germania, Svizzera, Austria e Principato del Liechtenstein, le cui frontiere si susseguono a poca distanza le une dalle altre, un comprensorio ricco di una natura varia e rigogliosa, il Bodensee è un continuo alternarsi di panorami alpini, colline ricoperte di vigneti e deliziose cittadine rivierasche. Tra i suoi tanti gioielli le città storiche di Costanza e Lindau e il loro comprensorio; la regione dell’Alta Svevia con la Strada del Barocco e i suoi incantevoli villaggi; San Gallo, la cui cattedrale, biblioteca e complesso monastico sono parte del Patrimonio UNESCO per l’Umanità; Sciaffusa e le cascate più grandi d’Europa; Bregenz e il Vorarlberg, tra vette montane e architetture d’avanguardia e il Principato del Liechtenstein, piccolo Paese alpino ricco di storia e tradizioni, per vivere esperienze principesche.

In questa zona il Carnevale (Fasnet, nel dialetto locale) è una tradizione particolarmente sentita, popolata di figure antiche e di origine rurale, che nel suo significato più intrinseco serve a scacciare, a suon di trombe, catenacci e tamburi, i diavoli e il lungo inverno. Una festa da scoprire e vivere in prima persona, tra cortei, balli e convegni notturni, per un fine-settimana lungo di divertimento e sregolatezza www.lagodicostanza.euwww.bodensee.eu

Dall’8 al 13 febbraio, queste zone si trasformano in un’unica festa che comincia già alle prime luci della giornata.

Parecchi i pacchetti turistici creati per soggiornare nella Regione durante il Carnevale, come i collegamenti ferroviari comodi e ricchi di pacchetti studiati proprio per l’occasione www.trenitalia.comhttp://www.bodensee.eu/it/servizi/brochure

 

 

Da Bellinzona, a Locarno, passando per Chiasso e Brissago, il Carnevale ticinese si muove a passo di danza fra cortei e concorsi mascherati per far dimenticare problemi e difficoltà.

Il Carnevale Ambrosiano, il Rabadan, l’istituzione della Libera Repubblica di Nebiopoli, la Stranociada di Bellinzona: in queste destinazioni un ampio periodo del calendario è dedicato al carnevale, che in ogni località assume caratteristiche diverse. Numerose tradizioni sono scomparse, particolarmente nelle città, altre invece sopravvivono, ma trasformate: il ballo, un tempo rara occasione di incontro, oggi ha assunto il carattere di festa campestre, dove predominano la musica e la gastronomia. Fino al giorno 18 febbraio un turbinio di colori ed allegria www.ticino.ch

 

 

Dal 19 al 21 febbraio Basilea si scatena al ritmo dei cortei in maschera che sfilano per la città vecchia. È il Carnevale più popolare e partecipato della Svizzera con le sue 20’000 presenze annue e dal 7 dicembre 2017 è entrato è stato inserito nella lista UNESCO come patrimonio culturale immateriale dell’umanità̀ per l’unicità e la storicità di questa tradizione. L’appuntamento è il lunedì dopo le Ceneri all’alba: in una Basilea completamente al buio parte la sfilata delle lanterne (il Morgenstraich) che inaugura i tre giorni di cortei e baccanali.

Valida la promozione Trenitalia e Ferrovie Federali Svizzere per viaggiare a prezzi scontati sui treni Eurocity. Acquistando la Promo 2×1 si viaggia in due, pagando un solo biglietto

https://www.basel.com/it/Carnevale-a-Basilea/Il-carnevale-di-Basilea-e-patrimonio-dell-umanita-UNESCOhttps://www.myswitzerland.com/it-it/suggerimenti/esperienze-citta.html?rkey=742

 

 

 

 

 

 

 


Download PDF