VI.Vite a Milano il 25 e 26. Il I° Festival dedicato al vino di vite cooperative, tra i protagonisti Cantina San Donaci

Cantina San Donaci sarà protagonista a VI.Vite, il primo Festival dedicato al vino di vite cooperative voluto dall’Alleanza delle cooperative agroalimentari per raccontare il mondo del vino, prodotto dalle cooperative italiane, ad appassionati e neofiti.

Appuntamento a Milano sabato 25 e domenica 26 novembre da mezzogiorno fino a mezzanotte nella prestigiosa location delle Cavallerizze, in via Olona 6.

Le Cavallerizze sono un nuovo spazio parte del complesso museale del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano. Una suggestiva struttura storica risultato di un importante intervento di recupero architettonico e riqualificazione urbanistica

 

Nella due giorni, dove sarà possibile incontrare le grandi cooperative vitivinicole italiane, espressione dei diversi territori, i visitatori potranno non solo degustare i vini, ma anche scoprire come e dove nascono, le esperienze e le culture che si intrecciano nei calici di vino, giocare con i linguaggi e ascoltare le storie del vino direttamente dai protagonisti.

Degustazioni di vino, quindi, ma anche spettacoli di cabaret, musica dal vivo, originali workshop e un’osteria dove bere, mangiare e raccontarsi storie.

Un palinsesto ricco di eventi per tutti!

Piccoli produttori, grandi storie di vino. Potrete degustare le migliori etichette delle cantine parte della Cooperazione Vitivinicola Italiana.

 

Cantina San Donaci, la più antica della Provincia di Brindisi e tra le più antiche di Puglia, che, fondata ben 87 anni fa, opera nel cuore della dop Salice Salentino, affascinerà i visitatori attesi con i suoi vini più pregiati e rappresentativi: ANTICAIA rosato, Salice Salentino dop, ANTICAIA rosso, Salice Salentino dop riserva, FULGEO Salento Igp di negroamaro vinificato in purezza, CONTRADA DEL FALCO, rosso Salento Igp: blend dei tre vitigni autoctoni del Salento: Negroamaro, Primitivo e Malvasia nera e PIETRA CAYA Salento Igp di Malvasia Nera vinificata in purezza.

 

Nei nostri calici faremo sentire tutti i profumi del Salento”, dice il presidente di Cantina San Donaci, Marco Pagano, “La nostra cantina sorge in un territorio meraviglioso, nel cuore della dop Salice Salentino. Immense distese di vigneti prevalentemente di negroamaro e malavasia nera si perdono a vista d’occhio tra i due mari del Salento, lo Jonio e l’Adriatico. Le condizioni pedo-climatiche sono particolarmente favorevoli e dai terreni argillosi, il sole caldo del Salento e le brezze marine nascono i nostri grandi vini, conosciuti e apprezzati ormai in tutto il mondo”.

“I nostri soci restano profondamente legati alla tradizione di coltivare il tipico alberello pugliese da cui nascono i vini più pregiati, lavorati in cantina con le più avanzate tecniche e strumenti di vinificazione”.

“Siamo grati all’Alleanza delle cooperative agroalimentari per aver realizzato questo grande evento, VI.Vite”, conclude il presidente.

“È una grande occasione per diffondere la conoscenza e la passione per il vino, il bere bene e soprattutto per chi si avvicina per la prima volta a questo affascinante mondo. Tenere il salone aperto fino a tarda sera significa anche puntare ad attrarre il mondo dei giovani e della movida, cui viene proposta un’esperienza nuova”.

 

Vi.vite è un format inedito per un appuntamento che l’Alleanza delle Cooperative agroalimentari ha voluto nel segno della condivisione. Vuole infatti far incontrare le persone tramite il vino, offrendo loro un’esperienza a tutto campo che non si limiti ad una degustazione ma conduca tutti, esperti di vino e neofiti, curiosi e appassionati, alla scoperta del mondo delle cantine cooperative, non solo per mezzo dei loro eccellenti prodotti che coniugano qualità e fruibilità, ma anche attraverso la conoscenza diretta di chi il vino lo fa, con passione e dedizione, conseguendo importanti risultati.

L’obiettivo è di offrire ai visitatori un’esperienza forte attraverso un percorso che fin dall’ingresso coinvolgerà gli ospiti in un’atmosfera suggestiva, che stimolerà tutti i sensi.

Sarà possibile assaggiare, ascoltare i racconti, partecipare a seminari di degustazione tenuti dai maggiori esperti italiani, giocare con le parole del vino, scoprire le differenze dei vari territori in una imperdibile rassegna che vede insieme le regioni italiane rappresentate da coloro che tutti i giorni sono in vigna a lavorare.

 

Per ulteriori informazioni e biglietti: www.vivite.itwww.cantinasandonaci.eu

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Download PDF