Curiosità dal mondo

Festa delle candele a Malta, castelli barocchi in Germania, un teatro spettacolare a Dubai, artigianato popolare in Sud Africa

di Franca Celestini

 

 

La magia di Malta a lume di candela

E’ uno degli eventi più affascinanti dell’autunno maltese, in grado di trasformare un’intera città in un luogo magico e senza tempo. Si tratta del Birgufest, un avvenimento atteso tutto l’anno, in programma dal 12 al 15 ottobre a Vittoriosa (Birgu in lingua maltese), una delle Tre Città di Malta insieme a Cospicua e Senglea.

Situata di fronte alla capitale Valletta e racchiusa all’interno delle fortificazioni del Grand Harbour, quella che fu la prima sede dell’Ordine dei Cavalieri di Malta rappresenta ancora oggi uno scrigno intatto di storia e urbanistica, in grado di regalare ai visitatori un autentico tuffo nel passato.

Durante il Birgufest, Vittoriosa ospita numerose rievocazioni storiche e concerti di musica tradizionale e contemporanea, che creano un’atmosfera unica tra le mura barocche della città. Ma è dopo il tramonto, quando un intero quartiere viene illuminato da migliaia di candele, che l’energia di questa antica perla di Malta entra nel cuore dei turisti.

Un festival completamente gratuito per immergersi nella cultura popolare locale.

King Holidays propone un pacchetto di 4 giorni tra il 12 e il 15 ottobre.

www.kingholidays.it

 

La strada barocca dell’Alta Svevia

Lungo questo itinerario è possibile ammirare tutto lo sfarzo barocco e contemporaneamente godere di paesaggi da cartolina. Lungo i circa 500 chilometri della Strada barocca dell’Alta Svevia, che si snoda da Ulma sul Danubio fino a Friedrichshafen sul lago di Costanza, cultura e natura si intrecciano in un connubio tutto speciale.

Il viaggio lungo questo itinerario circolare, che ha come logo il volto di un putto giallo su sfondo verde ed è suddiviso in quattro percorsi, rappresenta un piacere per i sensi. Qui si va alla scoperta del Regno del barocco: affreschi visionari sui soffitti delle chiese, forme generose, colori vivaci, santi paffuti, figure di angeli che fluttuano sulle cupole inondate di luce, l’oro e il bianco degli stucchi dall’effetto quasi accecante, un soffitto affrescato che sembra catapultare nell’olimpo degli dei greci.

Lungo questo itinerario che si snoda tra il Giura Svevo e le Alpi dell’Algovia, tra il Danubio e il lago di Costanza, potrete visitare sfarzosi castelli, monasteri e chiese in stile barocco, ma anche tantissime fortezze e musei.

Qui le tradizioni sono ancora vive, basti pensare alla processione della Domenica delle Palme e del Corpus Domini, alla sfilata dei cavalieri, ai festival all’aperto, al carnevale o agli eventi musicali. Potrete partecipare a una cena barocca per scoprire come si mangiava e si beveva nel XVII e nel XVIII secolo oppure alla ricostruzione di un banchetto medioevale.

www.germany.travel

 

Aqua-Theatre “La Perle”: il nuovissimo teatro acquatico di Dubai

A Dubai la nuova esperienza di show immersivo unico al mondo: La Perle ospita uno show così originale che è stato costruito un teatro intorno allo spettacolo.

Acrobazie, effetti speciali di ultima generazione e meraviglie mozzafiato in ogni scena. Lo spettacolo, diretto e prodotto dal leggendario direttore artistico Franco Dragone e portato a Dubai dal Gruppo Al Habtoor, alza il livello mondiale degli show immersivi prendendo ispirazione dalle radici storiche e dal passato di Dubai. La Perle ospita 1.300 persone e combina le ultime innovazioni tecnologiche in fatto di live show ed effetti speciali per produrre uno spettacolo con effetto di total visual display, oltre che l’unico teatro al mondo di questo genere e calibro. Il cast è formato da 130 persone, di cui 65 ballerini/artisti internazionali che eseguono acrobazie aeree e acquatiche oltre ogni limite umano per 90 minuti di spettacolo, mentre il pubblico è parte integrante dello show stesso perché le poltrone occupano il 75% del palcoscenico.

Lo spettacolo andrà in scena 2 volte per sera, cinque giorni alla settimana.

www.visitdubai.com

 

Arte e artigianato in Sudafrica: un unico paese, un mondo di capolavori

Il ricco patrimonio culturale del Sudafrica si riflette nella grande varietà del suo artigianato. In ogni angolo del paese si possono trovare abili artisti al lavoro, dai vivaci mercati delle grandi città fino ai più remoti villaggi della campagna.

Non solo i materiali tradizionali come perline, erba, cuoio, legno e argilla sono lavorati utilizzando abilità popolari, ma anche materiali come cavi telefonici, sacchetti di plastica, vetro, pelle e tappi di bottiglia.

Le cooperative di arte e artigianato del Sudafrica insegnano e trasmettono abilità e aumentano l’occupazione attraverso il turismo, favorendo anche nuovi talenti e artisti qualificati.

Questa tipologia di arte si è evoluta e diffusa in ogni angolo del paese molto velocemente diventando rappresentativa del Sudafrica e affermandosi oggi come fiorente attività e sofisticata forma creativa. Molti produttori di sculture metalliche sostengono le famiglie vendendo le loro creazione agli angoli della strada, ai mercati di artigianato, in negozi e gallerie d’arte selezionate.

Alcuni degli esempi più antichi di questa forma d’arte si possono trovare presso le colline di Zululand, nell’angolo nord-orientale del Sudafrica, dove i giovani ragazzi che si occupano del gregge hanno iniziato a costruire automobili giocattolo utilizzando il filo scartato di appendiabiti, lattine e tutto ciò che capitava loro in mano.

www.southafrica.net

 

 

 

Download PDF