Gastroviaggiando

Dal peperone al cous cous, dal formaggio Asiago al baccalà alla vicentina: le sagre più belle della penisola per tutti i gusti

 

di Franca Dell’Arciprete

 

 

Asiago. Sapori d’alta quota a Made in Malga 2017

Dal 7 al 10 settembre le vie e i negozi del centro storico di Asiago (Vicenza) si animano di colori e profumi con Made in Malga, l’unico evento dedicato “interamente”  alle produzioni di formaggi di montagna ( sopra i 600 metri), promosso da Consorzio Tutela Formaggio Asiago presente con ben 11 soci di cui 8 malghe.

Quest’anno saranno presenti oltre 100 espositori locali e nazionali distribuiti lungo le strade e i locali pubblici di Asiago.

L’appuntamento, giunto alla sua sesta edizione, è un’occasione unica per gustare il prezioso Asiago DOP Prodotto della Montagna, lavorato esclusivamente sopra i 600 metri d’altitudine secondo un rigido disciplinare seguito dalle malghe e caseifici dell’Altopiano di Asiago.

Nel corso delle giornate, presentazioni di prodotto, assaggi liberi e degustazioni guidate da esperti accompagnano in un percorso di scoperta gastronomica tutta dedicata alle specialità della montagna, dove ai formaggi di malga si abbinano vini, birre artigianali, salumi, confetture e miele www.madeinmalga.it

 

 

La Fiera nazionale del peperone “Peperò” a Carmagnola (TO)

Manifestazione fieristica di livello nazionale, la più grande in Italia dedicata a un prodotto agricolo: Peperò, la Fiera Nazionale del Peperone di Carmagnola dall’1 al 10 settembre, è a tutti gli effetti un grande festival che propone 10 giorni di eventi gastronomici, culturali, artistici ed esperienze creative e coinvolgenti per tutti i sensi e per tutte le fasce di età.

La Fiera è la porta d’accesso ad un mondo di tradizioni, valori, sapori e conoscenze che compongono, in una sola parola, la vasta cultura del territorio carmagnolese.

Il cartellone sarà come sempre molto intenso. In una immensa area espositiva di 14.000 mq, i visitatori troveranno la Piazza dei Sapori e diverse aree enogastronomiche, una grande rassegna commerciale con 220 espositori, esibizioni sportive, la tradizionale Festa di Re Peperone e la Bela Povronera con sfilata di centinaia di personaggi in costume, un grande spazio per i bambini con attività e spettacoli, mostre e convegni.

L’iniziativa “La tradizione… col Peperone!” coinvolgerà dieci foodblogger di livello nazionale provenienti da diverge regioni, in un “contest” che prevede la rivisitazione di una ricetta facente parte della tradizione culinaria del territorio di provenienza di ciascuno, riproponendola con l’inserimento del Peperone di Carmagnola come protagonista.

Il “Peperone di Carmagnola” viene raccolto manualmente dalla fine di luglio rispettando un severo disciplinare di produzione ed è apprezzato in tutta Italia per caratteristiche uniche di qualità e genuinità che si prestano alle più svariate preparazioni www.comune.carmagnola.to.it

 

 

Bacalà alla vicentina: 30 anni di festa a Sandrigo

La Festa del Bacalà alla Vicentina in programma a Sandrigo (Vicenza) dal 12 al 25 settembre  celebra quest’anno i trent’anni, tanti quanti la Venerabile Confraternita del Bacalà alla Vicentina. Nata nel 1987 a Sandrigo su iniziativa dell’avvocato Michele Benetazzo per difendere la buona cucina locale, la Confraternita in questi trent’anni ha lavorato per recuperare e riportare in auge il piatto della tradizione culinaria veneta che altrimenti rischiava di scomparire. Ha incentivato lo studio per codificare una ricetta ufficiale e per raccogliere le testimonianze di una tradizione che affonda le sue radici nel quindicesimo secolo e che vede nel naufragio di Pietro Querini la sua origine.

Inoltre, la Confraternita  ha promosso gli abbinamenti più indicati con il vino e gli altri prodotti tipici per accompagnare il bacalà alla vicentina; instaurato rapporti con altre Confraternite italiane e promosso le “Giornate Italo-Norvegesi” del baccalà che si tengono a Sandrigo ogni due anni.

Proprio quest’anno, come tutti gli anni dispari, le Giornate Italo-Norvegesi animeranno la Festa del Bacalà, con una nutrita presenza di pescatori e commercianti di merluzzo provenienti direttamente dal paese scandinavo.

Tante le novità per l’edizione 2017: due serate aggiuntive – il martedì ed il mercoledì della seconda settimana –  durante le quali verrà proposto il Bacalà all’Anconetana, che sarà servito a fianco di quello alla Vicentina, sempre presente in menù, ed una sera dedicata alla Lofoten Fiskesuppe, la famosa zuppa di pesce norvegese, preparata dai pescatori di Røst, l’isola norvegese dell’arcipelago delle Lofoten gemellata con Sandrigo www.baccalaallavicentina.it

 

 

S. Vito Lo Capo festeggia il ventennale del Cous Cous Fest

Un’edizione speciale, a San Vito Lo Capo dal 15 al 24 settembre.

Il Cous Cous Fest, organizzato dall’agenzia di comunicazione Feedback di Palermo, producer dell’evento, in partnership con il Comune di San Vito Lo Capo, rappresenta dieci giorni di eventi, immersi nella bellezza di San Vito Lo Capo e della sua spiaggia mozzafiato, premiata anche quest’anno con le 5 Vele di Legambiente.

Una gara gastronomica tra chef di 10 paesi del mondo, degustazioni e cooking show con i più prestigiosi protagonisti della cucina italiana e internazionale, momenti di approfondimento, talk show, spettacoli e grandi concerti gratuiti sotto le stelle.

Protagonista indiscusso dell’evento è il cous cous, piatto ricco di storia ed elemento di sintesi tra culture, simbolo di apertura, meticciato e contaminazione. Intorno a questo piatto nato tra le dune del Maghreb e approdato un po’ in tutto il mondo, si riuniscono a San Vito Lo Capo civiltà, religioni e culture diverse all’insegna dello scambio e dell’amicizia tra i popoli.

Il Campionato del mondo di cous cous, cuore della rassegna, è la sua anima più allegra e colorata.

Le degustazioni: oltre trenta ricette di cous cous da assaggiare. Le ricette d’autore: cooking show con  grandi chef sul palco, come Claudio Sadler, Filippo La Mantia, Sonia Peronaci, una delle food blogger italiane più influenti nel campo del food, e Giorgione da Gambero Rosso Channel. Sul palco gli chef presentano dal vivo le ricette che saranno poi degustate dal pubblico presente. Le ricette sono abbinate ai migliori vini regionali  www.couscousfest.it

 

 

 

Download PDF