Gastroviaggiando

Chef stellati si esibiscono esaltando il palato con le specialità culinarie di tutto il mondo

di Franca Dell’Arciprete

 

Nuova destinazione gastronomica a Gerusalemme: la First Station

Sette indirizzi, tra snack bar e ristoranti, dove fare uno spuntino veloce o assaggiare piatti come opere d’arte.

La prima stazione di Gerusalemme, che si trova in un edificio in stile ottomano, ma con tocchi di ispirazione europea, costruito con la tipica pietra calcarea locale, collegava la capitale israeliana a Jaffa. Il primo viaggio venne effettuato nel 1892. Nuova destinazione gastronomica da scoprire, alla First Station si trovano ristoranti gourmet per tutti i gusti, oltre a bar per soste golose, ma veloci, gelaterie e un meraviglioso Culinar Bazaar, in cui acquistare frutta, verdura, cibi preparati sul momento.

Il Culinary Bazaar è un palcoscenico dove sapori, colori, aromi e profumi si intrecciano saldamente con la cultura, regalando esperienze gustative uniche: mercato kosher al coperto, bancarelle con prodotti freschi locali, caffè appena tostato, pane fragrante, verdure biologiche, hummus.

Per gli appassionati di haute cuisine, la scelta non potrà essere che Adom, aperto nel 2001 nel cuore di Gerusalemme, una vera e propria istituzione per la città.

Al Kitchen Station Buffet Restaurant, invece, si può fare una sostanziosa colazione all’americana oppure si può pensare ad una cena informale, alla scoperta di sapori da tutto il mondo, rivisti in chiave kosher www.itraveljerusalem.com/itwww.gerusalemmeora.it

 

In Croazia la primavera è all’insegna dell’asparago selvatico

Tra i prodotti più apprezzati dell’Istria, gli asparagi selvatici vengono raccolti tra metà marzo e fine maggio. È questo il periodo in cui si moltiplicano feste e manifestazioni a Umago, Cittanova, Verteneglio e Buie, per degustare questo ortaggio appena colto e abbinarlo agli altri prodotti tipici della cucina locale.

Dal 21 marzo al 14 maggio 2017 ad accogliere i visitatori ci sono le Giornate dell’asparago istriano, mentre il weekend 21-23 aprile a Castelvenere si tiene la tradizionale Sparisada, il 28 aprile è la volta della Festa degli asparagi a Cittanova.

A Umago, Cittanova, Verteneglio e Buie ristoranti e trattorie accolgono gli ospiti con prelibatezze a base di asparagi, nella tipica atmosfera di cordialità che contraddistingue questi luoghi.

Un’ottima occasione per i veri appassionati di cucina per gustare piatti a base di asparago selvatico: dai grandi classici della tradizione istriana come frittate, zuppe, pasta fatta in casa e risotti, alle originali combinazioni che vedono gli asparagi preparati con carne e pesce o addirittura come squisiti dessert. Il gusto leggermente amarognolo che contraddistingue l’asparago selvatico, il suo sapore intenso, abbinato alla freschezza dei prodotti tipici dell’Istria, sapranno entusiasmare anche i palati più fini www.coloursofistria.com

 

Koks vince la prima stella Michelin delle Isole Faroe

Aperto nel 2011, il Koks riceve quest’anno la sua prima stella Michelin, inserendosi a giusto titolo nella lista delle migliori esperienze gastronomiche al mondo.

Si tratta della prima stella Michelin per Isole Faroe. “al Koks, vogliamo creare un’incredibile esperienza culinaria basata sulle nostre origini e sulle nostre tradizioni Faroesi, utilizziamo solo prodotti locali. Questa è la nostra forza, spesso i nostri prodotti parlano per noi”, afferma Poul Andrias Ziska il ventiseienne chef del Koks.

Ziska esplora le sue origini e la trazione Faroese adottando le tecniche di affumicatura, fermentazione e salagione.

Il menu del Koks è rigorosamente stagionale e unisce tradizione e modernità nei suoi piatti delicati con una cucina semplice, pura, fresca e tradizionale www.visitdenmark.com

 

Las Vegas a tutto food

C’è grande attesa per il festival enogastronomico più celebre del Paese, Vegas Uncork’d By Bon Appètit, che animerà Las Vegas con una selezione di Celebrity Chef d’eccezione per l’undicesimo anno consecutivo. Il Festival rappresenta un importante momento di incontro degli chef internazionali più rinomati che, attraverso eventi ed appuntamenti dedicati, incontrano gli ospiti della manifestazione permettendo loro di assaporare le specialità di maggiore successo.

Dal 27 al 30 aprile, l’undicesima edizione di Vegas Uncork’d darà, infatti, la possibilità a turisti e residenti di vivere un’esperienza del tutto unica incontrando i richiestissimi chef, sommelier e mixologist degli hotel e resort della città, tra cui Caesars Palace, The Cromwell, The Cosmopolitan of Las Vegas, MGM Resorts International, The Palazzo e The Venetian Las Vegas.

Tra gli ospiti di quest’anno figurano tra gli altri Alain Ducasse, Bobby Flay, Buddy Valastro, Charlie Palmer, Giada De Laurentiis, Gordon Ramsay, Julian Serrano, Nobu Matsuhisa e Wolfgang Puck, per citarne alcuni.

Tra le numerose esperienze culinarie, gli ospiti ritroveranno l’intramontabile Grand Tasting, che avrà luogo al Caesars Palace. Si tratta di uno degli eventi principi del festival, che accoglie 2.500 partecipanti, invitandoli a gustare una selezione di oltre 100 dei migliori vini e liquori del mondo e specialità di alto livello, preparate da circa 50 pluri-premiati chef internazionali.

Tra gli eventi imperdibili, un eccezionale brunch presso il ristorante di Giada de Laurentiis, al The Cromwell, e un appuntamento con le prelibatezze firmate Gordon Ramsay, al Caesars Palace, fino ad un esclusivo evento che vedrà protagonista lo Chef Nobu Matsuhisa con le sue specialità, frutto dell’incontro tra tradizione giapponese ed un sapiente percorso di innovazione www.vegasuncorked.comwww.lasvegas.com

 

Download PDF