Curiosità dal mondo

Folklore ed  ecologia tra ricorrenze, città gioiello e tour artistici

 

di Franca Celestini

 

Amsterdam ospita il primo Dutch Costume Museum

Un monumentale edificio del XVII secolo affacciato sullo storico canale Herengracht di Amsterdam, ospita il primo Dutch Costume Museum, un museo dedicato agli abiti tradizionali olandesi che espone per esempio i caratteristici costumi di tipiche località come Volendam, Marken, Hindeloopen, Staphorst, Spakenburg e Zeeland.

Ogni sala del museo è dedicata a una delle 12 province olandesi le cui sale sono decorate con i colori e i motivi legati alle varie province. La collezione è così presentata attraverso una dimensione speciale, inserendo perfettamente ogni costume nel proprio contesto. Oltre ai costumi, il visitatore avrà inoltre la possibilità di ammirare gli oggetti di artigianato provenienti dalle varie località.

Al suo interno, si può inoltre scoprire la storia di alcuni capi come i kraplap, baav, beuk oppure dei busti e delle cuffie tipici caratteristici di alcune località tradizionali.

Il museo si trova all’interno di un edificio del XVII secolo affacciato sul canale Herengracht, precisamente all’angolo con la Leidsestraat, nel centro di Amsterdam. Nel 1665, il terreno su cui sorge fu acquistato dal falegname Jan Jacobszn van Gelder, che vi fece costruire due edifici. Poco dopo il 1700 il capomastro di van Gelder, Cornelis de Roos, si occupò della realizzazione delle facciate, ancora oggi intatte. All’interno si trova anche un originale wc in ceramica blu di Delft, ancora perfettamente in funzione.

Oltre alle sette stanze ricche di abiti tradizionali e oggetti di artigianato tipici di svariate regioni, il museo offre ai visitatori la possibilità di essere immortalati indossando il caratteristico costume di Volendam con una sessione fotografica www.holland.com/it/turismo

 

Baden-Württemberg 2017: un anno di anniversari

Nel 2017 importanti anniversari e centenari che ripercorrono la storia, la cultura e l’identità di questo bellissimo angolo di Germania, fornendo ulteriori spunti per varcare le Alpi e andare a (ri)scoprirlo. Si festeggia un po’ di tutto.

Grande è l’aspettativa in particolare per le celebrazioni dei 200 anni dall’invenzione del primo velocipede, nato per mano e per genio del barone Karl von Drais, proprio a Mannheim nel 1817. Il suo prototipo in legno spopolò subito in Germania e Francia con il nome, neanche a dirlo, di Draisine. Per rendere omaggio a questa “diavoleria” antica -che in due secoli si è evoluta oltremodo ed è oggi, in tutte le sue forme e modelli, più che mai attualissima- sono in programma eventi e manifestazioni all’insegna del mezzo più diffuso ed ecologico dei giorni nostri.

E poi ci sono i 250 luccicanti anni di Pforzheim, città d’oro, così ribattezzata in virtù della sua famosa e pregiata produzione orafa. Qui, al limitare della Foresta Nera, si celebrano infatti due secoli e mezzo di splendidi gioielli e prestigiosi orologi, che spesso sposano un’arte antica a design unici.

A dare il via a questa tradizione di oreficeria fu il margravio Karl Friedrich, che nel 1767 fece realizzare a maestrie locali un orologio da taschino in oro e dell’argenteria. A 250 anni di distanza, quella che nel frattempo è diventata una città-gioiello in tutti i sensi, indice un vero e proprio giubileo per celebrare le origini del suo nuovo corso economico. In programma oltre 200 iniziative tra spettacoli, mostre, dimostrazioni, conferenze, musica, teatro e performance artistiche, in ben 30 diverse location.

www.tourismus-bw.dewww.germany.travel

 

 

Esperienze australiane

Eco Experience a Cape Tribulation, in Queensland, è il nuovo tour ecologico di Sailaway, una meravigliosa esperienza tutta eco dalla durata di una giornata che porterà i più avventurosi a scoprire Cape Tribulation.

Con il tour è compreso lo snorkeling insieme a un esperto biologo marino e un’escursione in una barca dalla pavimentazione di vetro per poter ammirare la natura sottomarina dei siti di Mackay e Undine Coral Cays.

In Tasmania il Freycinet Experience Walk, uno dei meravigliosi Great Walks of Australia, compie 25 anni. Per l’occasione, al percorso è stato integrato un full immersion di arte nato dalla collaborazione tra il MOMA di Hobart (Museum of Modern Art) e lo scultore Peter Adams. Art in Nature prevede quattro giorni tra arte e natura: questi due elementi insieme renderanno indimenticabile l’esperienza. Oltre alla scoperta dell’isola, percorrendo il Freycinet Walk, si avrà accesso a una visita esclusiva del museo con aperitivo e cena al ristorante The Source, e la visita a Windgrove, la proprietà di Peter Adams dove le sue sculture sono parte integrante della natura.

In Tasmania apre anche un nuovo favoloso hotel: a soli 90 minuti di macchina da Lauceston, in un’area esclusiva e remota, immerso nella selvaggia natura dell’isola  Thousand Lakes Lodge è la soluzione perfetta per vivere un soggiorno all’insegna del relax e della natura,  base ideale per esplorare l’isola www.australia.com/it

 

 

 

Download PDF