In Carrozza

Come il magico Polar Express, sentieri di neve sono tracciati da treni che si avventurano fra alte vette montane per raggiungere mete non ancora esplorate oppure viaggiare velocemente verso la capitale dell’amore per san Valentino

di Stefania Mezzetti

 

Col Treno del Gusto a caccia dei sapori ossolani.

Sempre più allettanti le proposte turistiche della Ferrovia Vigezzina-Centovalli, ardita linea alpina che lancia la novità della stagione invernale; biglietti di libera circolazione e soste nei borghi più autentici con sconti e omaggi per i viaggiatori slow, un’esperienza da non perdere, incorniciata dalle vette innevate di questa porzione di Alpi Piemontesi.

Se poi viene abbinata a soste golose nei paesi più affascinanti toccati dalla linea ferroviaria non può che essere ancora più accattivante.

L’offerta Vigezzina No Limits, coinvolge ancora una volta il territorio attraversato dai trenini bianchi e blu; con i nuovi biglietti di libera circolazione sarà possibile vivere una o due giornate nella natura incontaminata della Valle Vigezzo, percorrendo la tratta da Domodossola a Re, potendo scegliere di scendere ad ogni fermata per degustare le tipicità della zona, a bordo del “Treno del gusto”.

Il viaggio partirà da Domodossola, la bella cittadina di impronta medievale; la sua ricchezza architettonica, unita alla meravigliosa atmosfera di un centro storico recentemente valorizzato, farà innamorare i passeggeri del Borgo della Cultura. Basterà presentare il biglietto per assicurarsi sconti speciali o golosi omaggi.

Dal cioccolato artigianale in regalo, alla degustazione di vini, fino agli sconti presso ristoranti e birrifici. La prima sosta a Masera: un pranzo scontato a due passi dalla stazione, o ancora agevolazioni sull’acquisto dei salumi tipici e una bottiglia di liquore in omaggio. Si riparte verso il punto più alto della linea ferroviaria, Santa Maria Maggiore dove non mancheranno le facilitazioni riservate ai passeggeri.

Le tariffe partono da 10 euro, la proposta abbinata al treno del gusto è valida fino al 28 febbraio 2017. Tutte le informazioni sono online sul sito www.vigezzinacentovalli.com

 

Splendide emozioni col Treno della Sila.

Il convoglio turistico con carrozze d’epoca e vaporiera, solca incontrastato le vette del Parco Nazionale della Sila proprio come faceva nel secolo scorso.

Da poco ripristinato dopo otto anni di fermo, è tornato a sferragliare per regalare atmosfere d’altri tempi fra panorami di incontrastata bellezza.

Un viaggio che conduce alla più alta stazione ferroviaria d’Italia, a oltre 1400 metri sul livello del mare. Il Treno turistico della Sila, un viaggio da Moccone a San Nicola Silvana Mansio passando per Camigliatello Silano a sessant’anni dal completamento della tratta Cosenza – San Giovanni in Fiore, fra meravigliosi paesaggi e suggestive valli.

Nella stazione di San Nicola avviene la manovra di ricomposizione del treno per il ritorno a Moccone e si possono apprezzare le caratteristiche operazioni di rifornimento d’acqua della locomotiva a vapore e la sua rotazione sull’antica piattaforma girevole.

La ferrovia racconta una storia di grande utilità come unico ausilio per le comunità dell’altipiano silano che, nei gelidi e nevosi inverni spesso rimanevano isolati e solo il treno permetteva di raggiungere Cosenza. Grazie ai treni speciali che partivano da San Giovanni in Fiore si potevano trasportare persone gravemente ammalate o donne in procinto di partorire.

Anche se i tempi sono cambiati, il valore storico di questo treno delle Ferrovie della Calabria che dal 1916 al 1956 ha richiesto un impegnativo e duro lavoro per rendere percorribili i circa 80 chilometri della linea, riveste una notevole importanza anche dal punto di vista del mantenimento e del recupero delle locomotive a vapore e delle carrozze, vecchio vanto dell’industria meccanica italiana. Info orario e prenotazioni: www.trenodellasila.itwww.ferrovieincalabria.it

 

 

 

Tanti vantaggi con Ticino Ticket.

Con i suoi ventisei chilometri suddivisi in treni, autobus, battelli, ferrovie di montagna e impianti di risalita la Svizzera si può ritenere un enorme parco dei divertimenti di cui il Ticino ne rispecchia una parte molto rappresentativa.

Dal massiccio del San Gottardo alle dolci colline del Mendrisiotto, dalle valli più discoste alle vivaci cittadine che costeggiano i laghi, con Ticino Ticket si è liberi di muoversi in ogni angolo del Cantone più a sud della Svizzera.

Una rapida risalita in funivia sul Monte San Salvatore per approfittare di un panorama mozzafiato, una romantica gita in battello sul Lago di Lugano, la scoperta delle perle museali di un territorio ricco di arte e cultura ma anche relax e divertimento al Lido, alla Falconeria o ancora al parco divertimenti Swissminiatur.

Tutto questo è possibile grazie a Ticino Ticket che, oltre alla libera circolazione su tutti i mezzi di trasporto pubblico del Cantone, garantisce a chi pernotta in un albergo, in un ostello della gioventù o in un campeggio, agevolazioni sugli impianti di risalita, la navigazione e le principali attrattive turistiche. Con l’apertura della nuova galleria di base del San Gottardo, arrivare in Ticino è più facile, così come spostarsi all’interno del Cantone; al momento dell’arrivo all’alloggio i turisti riceveranno il Ticino Ticket che sarà valido fino alla fine del giorno della partenza. L’iniziativa del Ticino Ticket rende il cantone una meta turistica più vicina, sostenibile e più appetibile anche per un soggiorno breve www.ticino.chwww.svizzera.it

 

Col TGV a Parigi per San Valentino.

Un sogno romantico da realizzare per la festa degli innamorati nella città dell’amore. I suoi monumenti, la sua storia, le sue mostre, la sua vivacità, fanno della capitale francese una meta in testa alle preferenze degli innamorati. In fondo, un bacio sotto la Tour Eiffel ha sempre il suo fascino. Qualche giorno di relax tra passeggiate lungo la Senna, capatine nei più famosi musei del mondo e cene romantiche, rappresentano certamente una tentazione irrinunciabile.

Soprattutto se a tutto questo si aggiunge la convenienza: grazie alla tariffa Mini è possibile acquistare il biglietto a partire da 29 euro per la 2° classe e 39 euro per la 1° classe.

Questo anche attraverso la nuova app “V” che tra le tante funzionalità, offre la segnalazione del miglior prezzo per singola tratta. La città dell’amore e un viaggio da sogno: Voyages-sncf.com e TGV Italia-Francia non potevano offrire idea regalo migliore.

Come prenotare: Online su Voyages-sncf.com, da mobile tramite la comoda APP, call center chiamando il numero 02 40 32 64 35, nella Boutique SNCF della stazione di Milano Garibaldi

 

Sul treno si viaggia in maschera.  In attesa dell’arrivo della primavera cosa fare di meglio se non cogliere un’occasione festosa per uscire di casa? Ecco quindi che un treno storico diventa l’opportunità per buttarsi nella grande kermesse del famosissimo Carnevale di Venezia! L’Associazione FTI con la collaborazione della Coop. Il Nucleo e della Fondazione FS organizzano un treno speciale per partecipare a una delle più coinvolgenti manifestazioni del periodo, senza alcuna preoccupazione del viaggio ma con l’unico pensiero di lasciarsi coinvolgere dal clima festoso che avvolge l’intera città lagunare o per approfondire la conoscenza di uno dei posti più belle del mondo con la sua storia, la sua arte, le sue tradizioni e proposte culturali di primordine.

L’appuntamento è quindi per domenica 26 febbraio e il programma della giornata prevede pertanto la partenza dalla stazione di Milano, con fermate a Lambrate, Treviglio, Rovato e Brescia. L’arrivo è previsto a Venezia per le ore 11 pronti ad immergersi subito nell’atmosfera festosa del Carnevale o per partire alla scoperta della storica capitale della “Serenissima”. Per ulteriori informazioni e maggiori dettagli: Ferrovie Turistiche Italiane www.ferrovieturistiche.it

 

Download PDF