Gastroviaggiando

 

Dai formaggi di alpeggio alle orecchiette pugliesi, passando per le cene in the Sky

 

di Franca Dell’Arciprete

 

Mostra regionale della toma di Lanzo e dei formaggi d’alpeggio
La mostra compie XX anni ed anima il comune di Usseglio che si trova a 1300 metri di quota e a soli 65 km da Torino. Protagoniste della manifestazione, in calendario dal 15 al 17 luglio con replica il 23 e 24 luglio, saranno come sempre la Toma di Lanzo, il Blu di Lanzo, la Toma del Lait Brusc, il salame di Turgia (altro vanto gastronomico valligiano) e la migliore selezione di prodotti caseari piemontesi e italiani. L’evento vedrà radunarsi 100 produttori provenienti da diverse regioni della Penisola che animeranno la Mostra Mercato. Molti gli eventi collaterali della manifestazione tra i quali tavole rotonde, convegni, mostre fotografiche, degustazioni guidate, concorso di scultura su Toma di Lanzo, spettacoli, mani in pasta day, fattoria in fiera, il circo dei formaggi e l’alpeggio didattico. www.sagradellatoma.it

 

 

Val Gardena: cena gourmet toccando il cielo con un dito
Si rinnova l’appuntamento con la cena speciale Skydinner, servita in cabinovia. Mentre Ortisei, Santa Cristina e Selva Gardena ospiteranno manifestazioni che vedono come motivo conduttore cibo e piatti tipici, il Val Gardena Skydinner si svolgerà il 13 luglio nelle cabine panoramiche dell’ovovia dell’Alpe di Susi/Mont Sëuc, dove l’alta gastronomia gardense e il contesto atipico e originale saranno i protagonisti della serata. Per questo appuntamento mondano molto atteso il programma prevede un menu di 5 portate principali, servito all’interno delle 25 cabine a 2000 metri che, per l’occasione, potranno accogliere da 2 a 6 persone su tavole elegantemente imbandite. Ogni pietanza sarà accompagnata da importanti vini altoatesini serviti da sommelier, mentre 5 chef dei migliori ristoranti gardenesi con i loro team, proporranno una rassegna gastronomica di altissima qualità Il tutto “condito” da un accompagnamento musicale a 2000 metri, una colonna sonora che renderà questo momento unico e indimenticabile. www.skydinner.itwww.valgardena.it

 

 

Griglie Roventi:  torna l’orgoglio della grigliata
A Jesolo (VE), il 30 luglio torna il rito collettivo della griglia, una tradizione che non conosce crisi o dubbi esistenziali imposti da sette alimentari. Anzi, per chi esibisce con orgoglio la propria passione, torna Griglie Roventi, il campionato di barbecue più divertente e colorato dell’estate. Cento coppie di cuochi non professionisti si sfidano a Jesolo: per tutti l’organizzazione fornisce la griglia, la divisa d’ordinanza completa di cappello da chef e, ovviamente, il pesce da cuocere. Ai singoli concorrenti spetta il compito di portare creatività e ingredienti segreti per rendere unico il piatto. A giudicare un team di chef professionisti, che valuterà secondo i criteri di gusto, qualità di cottura, ma anche presentazione del piatto e simpatia dei cuochi. Quindi, spazio all’ironia, ai costumi, alle trovate più curiose, alla musica e allo spettacolo. www.griglieroventi.com

 

 

 

A Grottaglie,  “Orecchiette nelle ‘nchiosce”
Il 17 e il 18 agosto in Puglia a Grottaglie (TA) splendida città delle ceramiche, l’estate si accende con “Orecchiette nelle ‘nchiosce”,  i caratteristici vicoli bianchi che stupiscono ogni visitatore nel centro storico. Protagoniste assolute dei vari stand le orecchiette, simbolo della Puglia in Italia e nel mondo, preparate dalle mani dei più importanti chef regionali. Sarà possibile degustarle in svariate ricette tutte abbinate al top dei vini pugliesi. Saranno dieci i grandi chef della Puglia che andranno ad animare le ‘nchiosce, interpretando lei, la regina indiscussa delle tavole pugliesi, l’orecchietta. Saranno poi ancora dieci le cantine pronte ad esaltare la maestria degli chef e, quindi, con mappa in una mano e calice nell’altra, si andrà alla scoperta dei vari stand, tutti finemente sistemati nelle tipiche ‘nchiosce. Non solo enogastronomia ma anche tanto spettacolo e folclore quello che ha in serbo Orecchiette nelle ‘nchiosce 2016. Immancabile sarà, infatti, l’imponente architettura della cassa armonica che ospiterà la Banda Adriatica, il gruppo salentino che da anni racconta la storia del sud, riprendendo canti antichi aggiornati e sempre attuali. Musica tradizionale che si sposa con l’innovazione, alla ricerca di contaminazioni culturali pronti a far ballare il grande pubblico. Immancabili poi le luminarie, le grandi opere luminose di legno ricoperte da migliaia di lampadine colorate che ricreano propri e veri monumenti. www.orecchiettenellenchiosce.com

 

 

 

 

 

 

Download PDF