Comincia la lunga estate in Emilia Romagna: benessere termale, golosità, balli, spettacoli e baci

Dolce vita in Riviera, tra eventi e balli, terme e gastronomia … e naturalmente il mare

a cura di Franca Dell’Arciprete

 

Primo appuntamento l’11 giugno per  festeggiare la Notte Celeste: tutti i centri termali lungo la via Emilia rimarranno aperti fino a tardi per la più grande festa del benessere termale in Italia.

Le 19 località termali, da Salsomaggiore a Tabiano,  da Terme di Monticelli alle Terme della Salvarola, da Terme di Porretta a Castel San Pietro, da Riolo Terme, a Cervia, a Riccione, saranno addobbate e “vestite” sui toni del celeste e dei colori dell’acqua. Piazze, borghi, parchi si trasformeranno in palcoscenici sotto le stelle, ospiteranno musica, dj set, spettacoli, cene a lume di candela e un cartellone di oltre 100 eventi straordinari e di festeggiamenti tutti insieme perché le Terme sono per tutti.

I bambini potranno sognare con le fatine Winx, i più giovani avranno l’occasione di ballare con dj set di fama sullo sfondo di un “video-mapping”, uno spettacolo di luci a tema. Fra le novità di quest’anno c’è la presenza di vari kissing corner al chiaro di luna, cioè mini set fotografici dove coppie di tutte le età, ma anche amici e bambini potranno mettersi in posa, baciarsi e infine ricevere la foto ricordo di una serata speciale.

Gli operatori turistici delle località termali hanno già pronte diverse offerte di vacanza per un intero weekend all’insegna di benessere termale e relax.

Programma e proposte soggiorno su www.lanotteceleste.it

 

Week end successivo dedicato alla gola

Bottura e i più grandi talenti della cucina internazionale saranno a Rimini per ‘Al méni’: il Circo 8 e 1/2 dei grandi sapori

Il 18 e 19 giugno Rimini diventa capitale del gusto: 12 grandi chef dell’Emilia Romagna incontrano 12 giovani chef internazionali, dentro e fuori un circo felliniano, per un evento unico fra show cooking, degustazioni, street food gourmet, mercato dei prodotti top dell’Emilia Romagna, laboratori per grandi e piccoli, lab store di artigianato, gelato stellato.

Si celebra così la ricchezza di una regione, unica in Europa a vantare un paniere di 43 prodotti Dop e Igp, riconosciuta anche dai media internazionali come perfetta sintesi della migliore cucina italiana nel mondo.

Con ‘Al Meni’, ovvero le mani – dal titolo di una poesia di Tonino Guerra – prodotti d’autore e cucina d’autore sfilano davanti al mare

La via Emilia si trasforma in un enorme scivolo che raccoglie e fa scendere verso il mare tutte le eccellenze della Regione, pronte ad essere cucinate dalle mani degli chef più bravi del mondo, sotto la guida del più premiato di sempre, Massimo Bottura.

Contadini e vignaioli, casari e artigiani si incontrano in un percorso del gusto unico, dove poter scegliere, gustare e acquistare le eccellenze del territorio: dal Parmigiano Reggiano all’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, dal Culatello di Zibello al Prosciutto di Parma, frutta, piada e Squacquerone, pesci di mare, funghi dell’Appennino, lo scalogno migliore, il riso delle pianure ferraresi.

Il gelato artigianale diventa uno dei protagonisti di Al Mèni con il nuovissimo spazio dedicato alla gelateria: tra i gusti più tradizionali anche il gelato d’autore realizzato da quattro chef, due italiani e due internazionali, in collaborazione con i docenti della Carpigiani Gelato University di Anzola Emilia.

 

E qui debuttano in anteprima i prodotti di San Patrignano vestiti a nuovo.

In ogni confezione di latticini, prodotti da forno e salumi si ritroverà la storia di un ragazzo, e la lettura porterà maggiore consapevolezza relativamente alla scelta del prodotto. Il ricavato delle vendite contribuisce ai costi complessivi della Comunità, che è completamente gratuita per gli ospiti.

Evento nell’evento, il déjeuner sur l’herbe: domenica 19 giugno (dalle ore 10 alle 13) i cancelli del Grand Hotel si apriranno per un pic nic speciale, organizzato nei giardini dello splendido Hotel liberty caro a Fellini www.riminiturismo.it

 

A luglio comincia la stagione del ballo

Anche quest’anno l’estate italiana festeggerà, venerdì 1 luglio, il suo esclusivo “Capodanno”, all’insegna del motto Pink Positive, con l’undicesima edizione de La Notte Rosa della Riviera Romagnola e Nord delle Marche

Tantissimi eventi, dalla musica all’enogastronomia, da arte e cultura all’intrattenimento per grandi e bambini attendono, lungo tutta la Riviera Adriatica da Comacchio a Senigallia, gli oltre 2 milioni e mezzo di ospiti che ogni anno arrivano in Riviera nel primo fine settimana di luglio, creando una suggestiva “onda rosa” con il loro abbigliamento e la voglia di stare assieme, dal tramonto all’alba.

Anche questa 11a edizione della Notte Rosa avrà tanti ospiti di richiamo, che saliranno sui palchi allestiti nelle piazze e sulle spiagge, e non mancherà l’appuntamento con La Notte Rosa dei bambini, evento speciale pensato per i piccoli ospiti.

Tutti i monumenti turistici della Riviera, dai Trepponti di Comacchio al Ponte di Tiberio a Rimini, fino al Castello di Gradara, per l’occasione si “vestiranno” di luce rosa assieme a viali e piazze, con musei, ristoranti, stabilimenti balneari e negozi aperti tutta la notte www.lanotterosa.it

 

Dal 21 al 24 luglio la Romagna, dalla Riviera all’entroterra, festeggia il suo ballo per antonomasia… e vai con la Notte del Liscio

E’ un evento corale promosso dalla Regione Emilia Romagna, che vedrà tutti i comuni della Riviera Romagnola (Comacchio, Ravenna, Cervia-Milano Marittima, Cesenatico, Gatteo Mare, San Mauro Mare, Bellaria Igea Marina, Rimini, Riccione, Misano Adriatico, Cattolica) risuonare all’unisono, assieme a quelli dell’entroterra, delle note di walzer, polke e mazurke eseguite dalle più famose orchestre tradizionali -ma anche da giovani band con le loro contaminazioni e reinterpretazioni in chiave contemporanea- con le spiagge e le piazze animate, per tutta la giornata, da ballerini professionisti e semplici appassionati di tutte le età.

Special Guest a Rimini, sabato 23 luglio, il maestro di contaminazioni tra stili, il musicista serbo Goran Bregovic, con le sue versioni “gipsy” dei classici del liscio e “Romagna Mia” suonata assieme all’Orchestra Mirko Casadei e l’Orchestra di Moreno Il Biondo & Extraliscio, con ospiti il cantautore Cisco e Mirco Mariani www.aptservizi.com

 

 

 

 

 

Download PDF